PREVENZIONE DEL DISSESTO IDROGEOLOGICO

TUTELARE IL TERRITORIO E SALVAGUARDARE I CITTADINI

Il problema della fragilità del territorio e dell’esposizione al rischio di frane e alluvioni riguarda molte aree. 

In ben 6.633 comuni italiani sono presenti zone a forte rischio idrogeologico, che comportano ogni anno un bilancio

pesantissimo. Per questo è evidente la necessità di maggiori investimenti in termini di prevenzione.

L’affermazione di una nuova cultura in questo senso, mette al primo posto la sicurezza della collettività, ponendo fine agli utilizzi speculativi ed abusivi del nostro territorio così come al suo completo abbandono.

1_dissesto-idrogeologico
2_dissesto-idrogeologico

A questo scopo il SAPR si rivela un valido strumento di supporto in fase preventiva, in grado di fornire informazioni di varia natura. 

È possibile ricostruire un alveo fluviale, rilevare abusi edilizi con un aggiornamento economico delle informazioni catastali e GIS; così come è possibile rilevare materiali e/o sostanze inquinanti attraverso degli speciali sensori, offrendo un servizio utile alla comunità e alla salvaguardia del territorio.

La tecnologia Italdron raccoglie nei suoi strumenti tutti i punti di forza per operare negli ambiti di prevenzione e tutela. Conformi alle vigenti normative, essi possono volare sui centri abitati, garantendo alti livelli di safety e di acquisizione dati, grazie a potenti sensori che permettono di mappare le aree interessate acquisendo dettagli fondamentali in fase di valutazione tecnica o catastale.

Italdron è presente in tutta Italia attraverso la sua rete di operatori Service Network, che garantiscono rapidità di intervento e competenze tecniche altamente professionali per rispondere ad ogni esigenza.

3_dissesto-idrogeologico

Mezzi Consigliati